slider
slider
Logo
 Home  /  Il Lago  /  Pesca

Pesca nel Lago di Garda

Regolamento per la tutela della fauna ittica e per la disciplina della pesca nelle acque del lago di Garda

Di seguito è possibile scaricare i due Regolamenti regionali:

 
Le principali specie ittiche che vivono nel lago di Garda
Carpione (Salmonidi)
Carpione (Salmonidi)
Il Carpione vive esclusivamente nelle profonde e purissime acque del lago di Garda. Per diverse cause la pescosità di questo esemplare è attualmente molto scarsa. Il Carpione ha due periodi riproduttivi: l’inverno, da dicembre a gennaio, l’estate, da luglio ad agosto. Può raggiungere un peso tra 1 e 2 Kg. La sua dieta à composta da plancton.
 
Trota (Salmonidi)
Trota (Salmonidi)
La Trota detta la regina del lago per le sue carni molto saporite vive lontano dalla costa ad una temperatura che oscilla tra i 15 e i 20°. La trota si riproduce nei mesi di novembre e dicembre in bassi fondali ghiaiosi, il maschio assume un colorito più scuro, con il ventre più o meno nerastro, l’estremità del mascellare inferiore è più marcatamente ricurva a forma di uncino. Raggiunge il peso di 4 - 6 Kg. e la sua dieta è composta quasi esclusivamente da altri pesci.
 
Anguilla
Anguilla
L’Anguilla è carnivora e vorace e ama infossarsi in fondi fangosi. Resiste parecchi giorni all’asciutto e striscia sul terreno. La cosa straordinaria è che l’anguilla si riproduce nel mare dei Sargassi vicino alle isole Bermuda. Raggiunta la maturità sessuale parte per il lungo viaggio senza ritorno per depositare le uova da cui nasce un piccola larva trasparente che si trasforma poi in una piccola anguilla di circa 6 - 10 cm. A questo punto l’anguilla ritorna nelle acque dolci e tranquille dei laghi e dei fiumi europei.
 
Persico Reale (Percidi)
Persico Reale (Percidi)
Il Persico ha carni pregiatissime, è caratterizzato da una pinna dorsale spinosa. Si riproduce nei mesi di aprile e maggio deponendo le uova su piante acquatiche. Può raggiungere i 4 Kg, ma non nel Garda dove arriva al massimo a 2 Kg. Vive ovunque nei fondali sassosi.
 
Coregone o Lavarello (Salmonidi)
Coregone o Lavarello (Salmonidi)
Il Coregone o Lavarello è in media lungo 50 cm ha la bocca piccola e quasi priva di denti e il suo colore è argenteo. Si nutre quasi esclusivamente di plancton e il suo periodo di riproduzione è invernale, tra dicembre e gennaio. Nel periodo riproduttivo presentano fianchi ricoperti da scudetti cornei detti bottoni nuziali, che sono più sviluppati nei maschi. Questi presentano una colorazione più intensa specialmente nel dorso ed il ventre ha riflessi cupi.
 
Alborella o Aola (Ciprinidi)
Alborella o Aola (Ciprinidi)
L’Alborella è un piccolo pesce molto conosciuto dalle genti del lago. Vive in branco, accostandosi alla riva è facilmente individuabile. La sua lunghezza non supera i 20 cm e la sua dieta è composta da plancton. Si riproduce in estate nel mese di maggio - giugno deponendo le uova non lontano dalla riva in bassi fondi, su piante o su fondi sabbiosi o ghiaioso e di notte. Dalle squame si estrae l’essenza d’oriente, adoperata per la costruzione delle perle artificiali.
 
Agone (Clupeidi)
Agone (Clupeidi)
L’Agone viene chiamato sul Garda con quattro nomi a seconda della sua età: Scarabina la più giovane, Sardena la mezzana, Agone la più vecchia e Cepa (Cheppia) quella di immigrazione. Si nutre di plancton e si riproduce nel mese di giugno deponendo le uova vicino alla riva in fondali profondi
 
Tinca (Ciprinidi)
Tinca (Ciprinidi)
La Tinca può raggiungere un lunghezza di 50 cm, di colore verdastro, squame molto piccole e con due brevissimi bardigli che servono per la caccia notturna. Si ciba di erbe acquatiche, vermi e insetti. Si riproduce nel periodo estivo, tra maggio e giugno, lungo le rive meridionali del lago deponendo le uova su piante acquatiche, mentre durante l’inverno entra in uno specie di letargo sommersa nel fondale fangoso.
 
Luccio (Esocidi)
Luccio (Esocidi)
Il Luccio ha corpo allungato e sottile coperto di piccole squame di colore bruno verdiccio a macchie gialle e ventre argenteo. Grazie alla sua bocca piena di denti è un predatore voracissimo. Può raggiungere i 2 metri di lunghezza. Si riproduce nel periodo, tra febbraio e maggio, vicino alle rive in acqua bassa, ombreggiata con fondo melmoso o erboso. Ha carni gustose e molto apprezzate.
 
Cavedano (Ciprinidi)
Cavedano (Ciprinidi)
Il Cavedano o lasca si nutre principalmente di vermi, crostacei, insetti, rane e sorci, per questo viene chiamato dai pescatori lo spazzino del lago. Si riproduce nel periodo tra maggio e luglio deponendo le uova sulla sabbia o sulle pietre, quasi ovunque. Può arrivare ad un peso di 4 Kg. La sua carne è ottima ma piena di lische.
 
Barbo (Ciprinidi)
Barbo (Ciprinidi)
Il Barbo vive in branco in acque fonde e ossigenate ad una temperatura tra i 10 e i 17 gradi. Si nutre di vermi, molluschi, insetti, uova di pesce e piccole trote, ha labbra retrattili e bardigli che utilizza come organi sensoriali per procurarsi il cibo. Si riproduce tra metà maggio e metà giugno fissando le uova sulle pietre. Durante l’inverno riduce al minimo la sua attività adagiandosi in branco su fondi tranquilli.
 
Carpa (Ciprinidi)
Carpa (Ciprinidi)
La Carpa vive vicino a rive verticali e fondi rocciosi con vegetazione abbondante. La sua alimentazione è onnivora, si nutre di piante acquatiche, piccoli crostacei, insetti e vermi. Si riproduce in maggio e giugno nelle ore del mattino quando la temperatura si aggira sui 20 gradi, deponendo le uova vicino alle sponde e su piante acquatiche.
 
Varone (Ciprinidi)
Varone (Ciprinidi)
Il Varone vive in branchi numerosi in acque pulite e sane su fondi di consistenza ghiaiosa. Si nutre di insetti, vermi, molluschi, uova ed anche di animali morti. Si riproduce nei mesi di aprile e maggio lungo le rive su fondo sabbioso o ghiaioso, spesso su fondo erboso. Il maschio assume tinte più brillanti durante la fecondazione delle uova.
 
Bottatrice (Gadidi)
Bottatrice (Gadidi)
La Bottatrice vive nella profondità del lago (>30 m) avvicinandosi alla riva dopo il tramonto per nutrirsi. Pesce voracissimo usa come esca il bardiglio che à sotto il mento per attirare le sue prede. Si nutre principalmente di piccoli di pesce persico, trota e coregone, insetti, vermi e uova. Si riproduce nel periodo invernale tra dicembre e marzo aggregandosi in folti branchi. Le sue carni sono molto ricercate per la bontà e per l’assenza di lische.
 
Salmerino (Salmonidi)
Salmerino (Salmonidi)
Il Salmerino è molto simile alla trota, alcuni ritengono che le sue carni siano più saporite. Vive principalmente in acque profonde e pulite su fondi rocciosi. Si nutre di sostanze planctoniche, larve, insetti, molluschi e in età adulta anche di altri pesci. Si riproduce da novembre a gennaio risalendo dalle profondità per deporre le uova.
counter
Eventi - ManifestazioniEvento
Seleziona il giorno di tuo interesse per vedere tutti gli eventi